Inter, Spalletti: "Vittoria di carattere martedì, questo voglio dalla squadra"

2018-09-21 16:16:00
Inter, Spalletti:
Pubblicato il 21 settembre 2018 alle 16:16:00
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport

Dopo la vittoria in Champions League ai danni del Tottenham (2-1), a seguito di una rimonta epica negli ultimi sei minuti, l’Inter prepara la sfida di domani sera alle 20:45 in casa della Sampdoria. Luciano Spalletti recupera Lautaro Martinez, che partirà insieme alla squadra alla volta di Genova. Assente ancora Sime Vrsalijko, ancora alle prese con il problema al ginocchio.

Il tecnico di Certaldo presenta in conferenza stampa l’imminente impegno di campionato, rimarcando l’importanza del successo europeo di martedì scorso: “E’ chiaro che vincendo queste partite ne esci rafforzato. Dobbiamo usare gli stessi mezzi, ovvio che ne abbiamo usufruito sia dal punto di vista dell’entusiasmo. Vincere domani varrebbe tanto. Contro il Tottenham abbiamo mostrato carattere, personalità e spirito, abbiamo giocato con equilibrio nonostante qualche rischio in precedenza. Questo è il carattere che voglio dai miei calciatori, senza pause. Io ho un ruolo importante quindi responsabilità importanti. Non avendo ancora strutturato una mentalità fortissima, per quel che ci è successo, quando abbassi il livello basta per avere risultati brutti che mettono in imbarazzo tutto il mondo interista. Grande stima verso il lavoro di Giampaolo, ha uno staff di primo livello e grandi qualità. Domani sera sarà difficile la partita, la Samp è una squadra propositiva che costruisce dal basso, pronta a giocare in qualsiasi modo. Squadra di grande qualità dove lavora una grande persona come Walter Sabatini che vorrei riabbracciare domain. Icardi? E’ chiaro che lui deve fare movimenti che danno benefici alla squadra e la squadra deve considerare le sue qualità riuscendo a metterlo in condizioni di esprimersi al meglio. Io la penso così: per realizzare un giocatore top bastano pochi secondi di grande talento, ma per fare una partita da campioni servono 95' di personalità, dentro la squadra e sempre vicino al pallone. La telecronaca di Trevisani e Adani è stata una mancanza di rispetto nei confronti dei giornalisti che tifavano Tottenahm. Sono stati emozionanti, hanno trasmesso a chi non era allo stadio lo stesso effetto. Joao Mario? Sono contento che sta lavorando con professionalità e serietà. Adesso bisognerà ritrovare gli equilibri e l’entusiasmo per ritornare ad essere un giocatore importante come lo è. Skriniar a destra? Sono contentissimo di quello che ha fatto e se servirà lo riproporrò, chiaro che con quei giocatori ogni tanto puoi andare in difficoltà”.

Questi i convocati da Spalletti per la partita di domani sera al Marassi contro la Sampdoria: Handanovic, Padelli, Berni, De Vrij, Ranocchia, Asamoah, Miranda, D’Ambrosio, Dalbert, Skriniar, Gagliardini, Vecino, Nainggolan, Joao Mario, Borja Valero, Brozovic, Icardi, Lautaro, Keita, Politano, Perisic, Candreva.


Articolo a cura di Giovanni Parisio

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di Trangancomplex: segnalazioni@datasport.it